Seleziona la lingua
  • Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Español
  • Français
Il carrello è vuoto
close

La Granfondo con la G maiuscola è dietro l’angolo

20 settembre 2021
La Granfondo con la G maiuscola è dietro l’angolo

Domenica 26 settembre, in Italia, si svolgerà la 50^ edizione della più grande gara amatoriale al mondo: la Granfondo Nove Colli.

Undicimila sono i ciclisti che si ritroveranno a Cesenatico per darsi battaglia, nei percorsi da 205 km, 130 km, o in quello per e-bike da 96 km.

 

LA PROVA DEI “NOVE COLLI”

 

 

Il percorso da 205 km metterà alla prova persino i ciclisti più allenati con i suoi 3840 m di dislivello distribuiti su nove salite (i nove colli da cui l'evento prende il nome). La gara si fa dura già con la prima salita, dopo 37 km, nei pressi di Bertinoro. È lunga 8 km con una pendenza media del 3%, con picchi al 13%.

La prima di nove importanti salite, quella di Bertinoro, è perfetta per riscaldarsi e prepararsi mentalmente al resto della gara. Ma la prova più impegnativa della giornata arriva al chilometro 91, dove gli amatori affrontano la salita del Barbotto.

Un tratto lungo 5,5 km che sale a 372 m di quota con una pendenza media del 6,9% e picchi al 18%. C'è poco tempo per recuperare però: solo 30 km più avanti (al chilometro 141) si incontra la settima salita di giornata al Monte Pugliano.

Si tratta del tratto con maggiore dislivello in tutta la Nove Colli: +511 m in soli 9 km. Ciò significa una pendenza media del 5,6% che raggiunge il 12% in alcuni tratti.

E per concludere in bellezza, l'ultima dura salita di giornata (al chilometro 176) è il Gorolo. Con i suoi 4 km di lunghezza è sicuramente breve, ma presenta un muro al 17%.

È una corsa dura e non fa per tutti. Tutti e tre i percorsi daranno del filo da torcere ai partecipanti di quest’anno.

Ecco perché optare per un 39 x 28 è forse l’ideale. Anche un 34 x 28 potrebbe essere una buona alternativa!

 

UNA BELLA STORIA

 

 

È una gara in cui si soffre parecchio… ma che panorama! Una volta partiti dalla splendida località balneare di Cesenatico, il percorso, che è chiuso al traffico, si dirige verso le meravigliose colline che segnano il confine tra le Marche e l’Emilia Romagna. Lo splendido panorama offerto dalle colline italiane e dal percorso che scende verso la costa adriatica ti ricorderà perché ami questo sport così tanto.

Saranno molti gli spettatori della Granfondo Nove Colli, sia per strada che a casa (la gara verrà trasmessa in Italia). Ovviamente è tutto molto diverso rispetto all’atmosfera della prima edizione, svoltasi nel 1971.

A parte l'edizione 2020, annullata a causa Covid, l’evento si è disputato ogni anno. Alla gara inaugurale del 1971 furono 17 gli intrepidi pionieri che si sfidarono sul percorso: fu organizzata dal club ciclistico locale “ASD Fausto Coppi” (ex club del cinque volte vincitore del Giro d'Italia).

Quei nove colli sono anche lo scenario in cui un altro mito del ciclismo, Marco Pantani, ha imparato a pedalare. La corsa è una delle più antiche, ma resta ancora oggi importantissima a livello mondiale, proprio come Campagnolo.

 

 

Questa però non è l'unica cosa che accomuna la Granfondo e Campagnolo.

Entrambi prestano grande attenzione alle tematiche ambientali. La Nove Colli è stata riconosciuta come “corsa green e sostenibile”, ottenendo la certificazione ufficiale da Ecoevents – è la prima granfondo ad ottenere un tale riconoscimento.

Ad esempio, gli organizzatori hanno drasticamente ridotto l'utilizzo di plastica e carta per l’evento e hanno scelto ingredienti stagionali per l’indimenticabile “pasta party”. Incoraggiano poi i partecipanti a non gettare rifiuti lungo il percorso.

Anche Campagnolo prende sul serio le sue responsabilità nei confronti dell’ambiente, scegliendo di produrre in Europa e non in Asia.

La Granfondo Nove Colli è uno degli eventi più belli e impegnativi in programma. Avvererà i sogni - o spezzerà i cuori - dei molti partecipanti di quest'anno.

Ma qualunque cosa accada sul percorso, regalerà ricordi memorabili.

A tutti coloro che parteciperanno alla 50^ Granfondo Nove Colli: in bocca al lupo!

 

Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, nonchè per finalità commerciali e di pubblicità. Se procedi con la navigazione sul sito senza disabilitarli, ci autorizzi l'invio e l'utilizzo di cookie sul tuo dispositivo. Per leggere la nostra politica in materia di cookie, clicca qui.