Seleziona la lingua
  • Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Español
  • Français
Il carrello è vuoto
close

Pogačar conquista l’UAE Tour

26 febbraio 2022
Pogačar conquista l’UAE Tour

Lo sloveno si conferma re di Jebel Hafeet.

Tadej Pogačar ha utilizzato la 7^ e ultima tappa dell’UAE Tour, 148 km con partenza da Al Ain e arrivo in salita a Jebel Hafeet, per prolungare alcune personali strisce vincenti.

Battendo Adam Yates al termine di un intenso duello, lo sloveno ha colto il terzo successo consecutivo a Jebel Hafeet e ha bissato la vittoria della classifica generale dell’UAE Tour ottenuta l’anno scorso. Sale a tre il computo delle affermazioni di Pogačar nel 2022, mentre per l’UAE Team Emirates le vittorie sono 8.

 

 

Non solo numeri nella proficua giornata della formazione emiratina, ma anche tanta qualità espressa da tutti i componenti del team, in grande spolvero lungo l’ascesa finale per tenere alto il passo del gruppo.

Pogačar si è mosso in prima persona solo a 3 km dall’arrivo per seguire un intenso attacco di Adam Yates: il duo è stato successivamente raggiunto da Pello Bilbao e da João Almedia, con quest’ultimo in grado di cercare anche un contrattacco, neutralizzato poco dopo.

Yates ha trovato le energie per allungare nuovamente, ma lo sloveno dell’UAE Team Emirates ha resistito con grinta, andando poi a precedere il britannico in una volata a due, speculare a quella dell’edizione 2021.

 

 

Pogačar: “Sono felicissimo per aver vinto l’UAE Tour e per aver conquistato il traguardo di Jabel Hafeet per la terza volta. E’ una salita che bene si adatta alle mie caratteristiche, con pendenze impegnative e un tratto conclusivo tecnico.

Nel finale, con la presenza di Almeida nel drappello di testa, ci siamo posti l’obiettivo di vincere la tappa, quindi anche João ha provato a sfruttare la sua buona condizione per attaccare e cercare il successo. Yates era però in grande giornata e si è riportato sul mio compagno: a quel punto, mi sono concentrato per seguirlo e per interpretare al meglio la volata finale. Ci siamo ritrovati in una situazione simile a quella dell’anno scorso, anche se ho faticato per rimanere con Adam: i suoi attacchi sono tra i migliori del mondo del ciclismo, quindi sono contento di essere riuscito a seguirlo e ad avere la lucidità per precederlo allo sprint.

Vincere l’UAE Tour è importantissimo per la nostra squadra, è fantastico poter festeggiare con i nostri sponsor: ringrazio tutti per il grande contributo offerto in questa settimana”.

 

Pogačar  ha dominato la volata in sella alla sua Colnago equipaggiata con il gruppo Campagnolo Super Record EPS Disc Brake e con le ruote Campagnolo Bora.

 

 

 

© TDW / Getty Images  

© PH. Fizza

Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, nonchè per finalità commerciali e di pubblicità. Se procedi con la navigazione sul sito senza disabilitarli, ci autorizzi l'invio e l'utilizzo di cookie sul tuo dispositivo. Per leggere la nostra politica in materia di cookie, clicca qui.