Seleziona la lingua
  • Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Español
  • Français
Il carrello è vuoto
close
Campagnolo presenta i gruppi 12 Speed Rim Brake
8 aprile 2018
Movement 12 by Campagnolo

I quasi 85 anni di innovazione continua per migliorare l’esperienza ciclistica hanno portato il marchio Campagnolo a diventare esperto del movimento. Mentre altri producono gli ingredienti statici del ciclismo, il movimento è affidato a due elementi: Campagnolo e tu, il ciclista. Lo strumento del ciclista è una bicicletta, un unisono di telaio, trasmissione e ruote, che non può assolvere la sua funzione senza MOVIMENTO e non può MUOVERSI senza CAMPAGNOLO. Aggiungere il movimento Campagnolo ai telai in costante evoluzione è sempre stato il miglior modo per trasformare un telaio in una bicicletta completa e veloce, e l’ultima innovazione del marchio ciclistico italiano migliora ulteriormente tali prestazioni. Introducendo una nuova linea completa di trasmissioni, Campagnolo aggiunge movimento ai telai in una maniera mai sperimentata prima. L’arrivo delle versioni MOVEMENT 12 di Super Record e Record rappresenta una pietra miliare molto significativa nell’evoluzione della trasmissione meccanica. Le nuove trasmissioni, disponibili in versione sia rim che disc, inaugurano una nuova era in termini di prestazioni, comfort e affidabilità introducendo tantissime nuove tecnologie e soluzioni.

Visivamente i nuovi cambi hanno un aspetto innovativo e audace, ma l’accattivante e moderno design italiano è soprattutto funzionale e strumentale all’ottenimento delle prestazioni desiderate. La forma di ogni componente è incentrata sulla sua funzione specifica e il design entra a far parte dell’equazione soltanto dopo aver garantito prestazioni e affidabilità. In altre parole, la preoccupazione essenziale è che il cambio incarni i concetti di affidabilità e prestazioni che sono tipici di Campagnolo, riservando la ricerca estetica tutta italiana alla fase conclusiva del processo di sviluppo. La straordinaria ergonomia, diventata la carta vincente di Campagnolo, non solo risulta migliorata, bensì anche più personalizzabile che mai grazie alle nuove funzionalità. Le caratteristiche ergonomiche come il nuovo design dei coprisupporti, una leva freno migliorata, la cui forma deriva da meticolosi studi condotti sul movimento della mano, e i più ampi comandi del cambio si abbinano a elementi che rendono la forma dell’Ergopower unica, completamente personalizzata in base alle preferenze e alle esigenze del ciclista.

L’Ergopower in versione rim brake offre diverse posizioni per accogliere meglio mani con dimensioni e preferenze diverse, mentre la versione disc brake incorpora il sistema AMS e la regolazione della posizione iniziale, che assicurano non solo un’ergonomia personalizzata, ma anche prestazioni custom. La sensibilità e la forma eccezionali dell’Ergopower si aggiungono all’apprezzata e ormai collaudata filosofia di Campagnolo “one-lever-one-action” per garantire un controllo facile e sicuro in qualsiasi condizione o situazione. I meccanismi interni Ultra-Shift, che permettono cambiate multiple fino a 5 marce in discesa e 3 in salita con un unico movimento, sono stati completamente ridisegnati per interfacciarsi perfettamente con il nuovissimo cambio. Pertanto, il nuovo Ergopower non solo migliora enormemente l’ergonomia e i meccanismi interni Ultra-Shift, la cui validità è ampiamente riconosciuta, ma, grazie a un sostanziale progetto di ricerca e sviluppo svolto dal Campy Tech Lab, offre la cambiata più fluida e agevole mai proposta sinora. I nuovi cavi e il relativo alloggiamento riducono l’attrito a livelli mai raggiunti e mantengono fluida la cambiata ben più a lungo della durata di una competizione.


Spesso considerato l’elemento portante della trasmissione, il cambio è sicuramente la parte più complessa del gruppo e la nuova versione introduce un livello di sofisticatezza mai visto prima in una trasmissione meccanica. Il cambio, infatti, non soltanto incorpora tutta una serie di tecnologie avanguardistiche come una nuova curva di movimento ottimizzata attorno ai pacchi pignoni 11-29 e 11-32, ma rappresenta anche l’evoluzione della tecnologia EMBRACE (introdotta per la prima volta nei gruppi Rev11+). L’evoluzione successiva prende il nome di 3D EMBRACE, una tecnologia che non solo mantiene il cambio orientato verticalmente nella posizione perfetta per ogni pignone, ma ora lo orienta perfettamente lungo l’asse anteriore e posteriore di ogni ingranaggio. Grazie a tale tecnologia e alle rotelline a 12 denti più ampie, un solo cambio va bene in qualsiasi situazione e garantisce la distanza e l’innesto ottimali per ogni pignone indipendentemente dal pacco pignoni che il ciclista sceglie per una determinata giornata. Questi miglioramenti tecnologici insieme creano un nuovo standard nel mondo della trasmissione meccanica… reso ancor più significativo dal fatto che il risultato viene ottenuto con 12 rapporti. Eliminando efficacemente ogni compromesso nella scelta del pignone, ora il ciclista può non solo pedalare con il rapporto più idoneo a un determinato terreno, ma non avrà più bisogno di optare necessariamente per un pacco pignoni specifico per un determinato tipo di corsa. Con 12 rapporti si ovvia di fatto alla necessità di un'ampia gamma di pacchi pignoni in quanto il numero aggiuntivo di marce consente incrementi di un singolo dente fino all’ottavo pignone! Gli atleti possono scegliere tra 11-29 e 11-32 senza compromessi in termini di rapporto. I nuovi pacchi pignoni sono infatti perfettamente compatibili con gli attuali corpi ruota libera e la battuta resta identica, per cui il corridore può continuare a utilizzare le stesse ruote e lo stesso telaio senza alcun problema. Incorporare un pignone ulteriore nello stesso spazio ha posto una sfida al Campy Tech Lab perché aggiungerlo senza aumentare la battuta significava dover optare per pignoni più sottili e una catena più sottile completamente nuova, impresa particolarmente complessa considerato l’impegno assunto da Campagnolo di garantire sempre e comunque longevità e funzionalità.

La nuova catena 12 Speed, sebbene più sottile e leggera, si innesta anche più rapidamente e assicura la stessa esatta durata dei suoi predecessori per 11 velocità. Una soluzione più piccola, leggera e sottile, che opera nello stesso spazio, con la stessa precisione, senza comportare alcuna rinuncia all’affidabilità della catena più apprezzata e longeva del settore è già una conquista in sé. Spostare la nuova catena da un ingranaggio grande a un ingranaggio piccolo è compito di un deragliatore completamente nuovo, il cui design si basa sui successi della versione Rev11+. Una configurazione con semibiella e biella esterna separate elimina la corsa libera consentendo una deragliata in salita più immediata e reattiva, mentre il nuovo angolo di traiettoria permette l’uso di pneumatici larghi fino a 32 mm. Una forcella completamente ripensata con posizioni dedicate per ogni scenario di pedalata assicura la deragliata più fluida e precisa mai vista in una trasmissione meccanica.


Forse l’elemento visivamente più sorprendente della nuova trasmissione è rappresentato dalle nuove guarniture, entrambe (Super Record e Record) perfettamente compatibili con sistemi rim brake e disc brake. I nuovi design, più filanti e aerodinamici, continuano a incorporare la soluzione a 4 bracci e 8 bulloni che li rende strutturalmente più integrati e reattivi e consente l’intercambiabilità tra combinazioni di ingranaggi. La rigidità strutturale che elimina la torsione laterale è aumentata ulteriormente nel modello Super Record cavo in fibra di carbonio, che aggiunge un rinforzo in fibra di carbonio nelle aree corrispondenti di massima sollecitazione verso i bordi esterni dell’ingranaggio. Sebbene Campagnolo abbia una competenza notevole in termini di movimento propulsivo, anche la riduzione della velocità è della massima importanza. La velocità è infatti importante, ma lo è anche il controllo e, indipendentemente dal telaio scelto, sia esso compatibile rim brake tradizionale, direct mount o disc brake, Campagnolo ha studiato una soluzione potente, ad alte prestazioni, specifica per questi nuovi gruppi progettando nuovi freni a doppio fulcro con pinza tradizionale dal profilo aerodinamico per conferire la massima potenza, modularità e compatibilità con pneumatici larghi fino a 28 mm. I nuovi freni direct mount rappresentano un miglioramento rispetto alle versioni precedenti e assicurano più potenza e meno peso alla struttura nel suo complesso. Quanto ai telai realizzati per la versione disc brake, le nuove trasmissioni Campagnolo offrono il meglio in termini di movimento propulsivo, ma anche in termini di controllo grazie all’introduzione dell’apprezzatissima tecnologia disc brake, lanciata dall’azienda italiana la scorsa stagione.

Condividi anche tu il movimento che Campagnolo ha lanciato più di 85 anni fa costruendo la tua prossima bicicletta con la componentistica più avanzata proposta dall’azienda che, in tale ambito, vanta l’esperienza più lunga e riconosciuta. Il gruppo Movement 12 rappresenta un audace passo in avanti nella trasmissione meccanica e, in quanto tale, è il modo migliore per permetterti di creare una bicicletta performante che sia la migliore sintesi tra tradizione e modernità. Opta per il telaio che preferisci… ma per il movimento scegli solo e sempre Campagnolo.

12speed.campagnolo.com

Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, nonchè per finalità commerciali e di pubblicità. Se procedi con la navigazione sul sito senza disabilitarli, ci autorizzi l'invio e l'utilizzo di cookie sul tuo dispositivo. Per leggere la nostra politica in materia di cookie, clicca qui.